World happiness report 2020: chi sono i più felici

Pubblicato il Pubblicato in pop.data

Il 20 marzo scorso è stata la giornata mondiale della felicità ed è stato diffuso l’omonimo rapporto realizzato dal Sustainable Development Solutions Network. È necessario sottolineare che la ricorrenza non è mai stata troppo enfatizzata, rispetto ad altre, ma quest’anno, cadendo proprio in piena chiusura dovuta al Covid-19, è possibile affermare sia passata sotto silenzio. […]

Democracy index 2019: per pochi, e non per tutti

Pubblicato il Pubblicato in pop.data

Un mondo spaccato a metà Solo il 5,7% della popolazione mondiale vive in regimi democratici compiuti: il dato sembra inconcepibile. Ma a scorrere l’elenco delle nazioni del Democracy index, calcolato dal settimanale statunitense The Economist, e diffuso nello scorso mese di gennaio, si nota che solo 22 paesi siano stati classificati come «democrazie complete», e […]

Il Rapporto BES 2019 dell’Istat: stiamo meglio, ma…

Pubblicato il Pubblicato in pop.data

Lo scorso dicembre l’Istat ha diffuso la settima edizione del Rapporto BES (Benessere equo e sostenibile), allo scopo di offrire un quadro integrato, e la sua evoluzione nel tempo, dei principali fenomeni economici, sociali e ambientali che caratterizzano l’Italia, attraverso l’analisi di un ampio set di indicatori suddivisi in 12 domini. Il BES fornisce degli elementi […]

Il Rapporto ISPI 2020: un nuovo mondo in cui vivere

Pubblicato il Pubblicato in pop.data

“Un mondo è finito. Era il mondo che conoscevamo, quello liberale e a guida occidentale che era emerso dal secondo dopoguerra e che sembrava aver trionfato alla fine della guerra fredda.”. Viviamo oggi un periodo di transizione verso un nuovo mondo, di cui però non riusciamo ancora a tracciare con chiarezza i contorni. Una fase […]

Il Rapporto Oxfam 2019: la terra delle disuguaglianze

Pubblicato il Pubblicato in pop.data

«La disuguaglianza economica è un fenomeno ormai fuori controllo. Nel 2019 i miliardari della Lista Forbes (solo 2.153 individui) possedevano più ricchezza di 4,6 miliardi di persone, circa il 60% della popolazione mondiale. Questo grande divario è il risultato di un sistema economico iniquo che valorizza la ricchezza di pochi privilegiati». Così si apre la […]